venerdì, Giugno 21, 2024

LO SPRECO E LO SPERPERO ECONOMICO CONSUMATO AI DANNI DELL’OSPEDALE SERRITORI DA PARTE DEL PD IL DEPOTENZIAMENTO DELLA SANITÀ PUBBLICA E IL TRISTE SPETTACOLO DELL’IMMINENTE INAUGURAZIONE!!!

Procede con affanno da parte della Usl Toscana Centro l’attivazione del “fumoso” Centro Medico Avanzato, il carrozzone inventato dagli Amministratori Regionali del PD per giustificare la chiusura del Pronto Soccorso H24, il progressivo smantellamento dell’Ospedale Serristori e così nascondere la montagna di menzogne utilizzate in questi anni dai Sindaci del Valdarno Fiorentino.

C’è una forte preoccupazione in casa del PD Valdarnese per la tenuta del proprio consenso elettorale e la pessima performance di governo della salute pubblica nel territorio che in questi anni ha caratterizzato in modo vergognoso la Giunta Mugnai, una Sindaca responsabile in prima persona dello sfascio attuale in cui versa l’Ospedale e di aver consentito lo svuotamento del servizio sanitario pubblico a favore degli appetiti privati – case di cura, cliniche private, ambulatori del terzo settore, privatizzazioni ed esternalizzazioni – che della salute fanno speculazione e business!

Una Sindaca (al secondo mandato) punta di diamante di un sistema di gestione della sanità pubblica espressione del PD, che non si è neanche preoccupata dei disagi socio-sanitari procurati alla popolazione, delle lunghe liste di attesa e di un indebolimento progressivo degli interventi e risposte legate all’area critica, emergenziale, neonatale, geriatrica, cardiologica e quantunque ne dica anche oncologica.
Tutti gli impegni, gli ultimatum strombazzati sulla stampa (in merito alla vocazione dell’Ospedale Serristori come presidio per acuzie, sul ripristino del PS H24 ecc) sono stati disattesi e traditi, è stata persino incapace di realizzare un suo slogan ossessivo e ricorrente che è quello di “monitorare la situazione” e il rispetto degli impegni presi da parte dei suoi colleghi amministratori regionali e della stessa azienda.


UN COMPORTAMENTO IN LINEA CON LE PEGGIORI LOGICHE DELLA DESTRA, FATTE DA LUNGO TEMPO PROPRIE DAL PD, CHE HA IGNORATO LE GROSSE MOBILITAZIONI SOCIALI, LE PETIZIONI, LE RACCOLTE FIRME E LE TANTISSIME RICHIESTE INTERVENUTE NEGLI ULTIMI ANNI A SOSTEGNO DELL’OSPEDALE SERRISTORI.
LE BOUTADE DELLA SINDACA MUGNAI E DEL DIRETTORE GENERALE DR MORELLO PER SBOLOGNARE ALLA POPOLAZIONE UNA PARVENZA DI SANITÀ:

Il Centro Medico Avanzato spacciato per tale erroneamente dalla Sindaca Mugnai non è per l’emergenza-urgenza, ma solo ed esclusivamente un copia e incolla di ciò che sta in carico ai Medici di Famiglia o alla Guardia Medica durante i turni notturni e i giorni festivi per l’assistenza clinica di patologie a bassa complessità o codici minori .

I lavori per adeguare gli spazi e gli l’allestimenti di arredi e strumentazioni sono stati davvero irrisori e un ulteriore spreco di denaro pubblico, poiché ingegneri/tecnici/elettricisti/geometri non hanno fatto altro che rimodulare i vecchi spazi precedentemente adibiti per il Pronto Soccorso: dunque un semplice bric-à-brac e riutilizzo di strutture e arredi già esistenti.
Per l’individuazione dei professionisti medici, infermieristici e OSS nessuna assunzione ma l’attivazione di un costosissimo strumento economico quale le cosiddette “produttività aggiuntive” da effettuarsi dopo lo smonto notte, nel giorno libero o dopo le 6H della normale attività lavorativa, con un grosso rischio clinico e stress lavoro correlato.

OVVIAMENTE PER NON ESSERE DA MENO DEL GOVERNO MELONI E A RIDOSSO DELLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE A DIFESA DELLA SANITÀ PUBBLICA NESSUN CONFRONTO CON LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI E NEPPURE CON LA RSU SU MATERIE COME TUTELE, DIRITTI, SICUREZZA E CONTRASTO ALLA PRECARIETÀ E ALLO SFRUTTAMENTO!

Come COBAS ci domandiamo se questa sarebbe una presa in carico dignitosa dei bisogni di salute e del rispetto dell’art 32 della Costituzione Repubblicana? ….E questo carrozzone, al posto di un vero Ospedale, come avevamo, rappresenterebbe la garanzia per il diritto alla salute in un sistema socio sanitario-pubblico, solidale e universale? E questo della precarietà del personale e del reclutamento a suon di produttività aggiuntiva rappresenterebbero le necessarie risorse economiche, umane e organizzative? NOI CREDIAMO DI NO!
LA FRETTA DELL’APERTURA E DELLA FUTURA PASSERELLA ELETTORALE:

In tutta questa operazione di basso profilo sanitario brillano i soliti noti, i rumor del PD confermano esserci dietro le quinte all’apertura frettolosa del 1 luglio un gran fermento in casa PD, il Presidente della Giunta Regionale Giani già pronto con fascia e forbice in mano per tagliare il nastro di inaugurazione, mentre si contendono la pole position di seconda linea a forza di spinte l’Assessore Regionale alla Sanità Bezzini, il Consigliere Regionale Benucci, la Sindaca Mugnai, i silenti Sindaci di Reggello e Rignano sull’Arno Giunti & Certosi e l’immancabile Dr Morello (con la valigia in mano per andare a dirigere il Mayer).

Figline Incisa Valdarno 28/06/2023

Related Articles

Ultime Notizie