venerdì, Giugno 21, 2024

OSPEDALI E SERVIZI TERRITORIALI AL COLLASSO NELL’INTERA AREA DELLA USL TOSCANA CENTRO: SALTA LA TENUTA DEI SERVIZI PER LE GRAVI RESPONSABILITÀ REGIONALI E LE PESSIME SCELTE GESTIONALI DELLA DIREZIONE GENERALE SULLE POLITICHE DEL PERSONALE E IL BLOCCO DELLE ASSUNZIONI!

In tutta la USL Toscana Centro i servizi d’emergenza e di area critica come 118, P.S.,Terapie Intensive, SPDC, i reparti delle diverse specialistiche chirurgiche, mediche , ostetriche e ginecologiche, comprese tutta l’area della diagnostica e analitica strumentale SONO ALLO STREMO: non solo per i picchi di influenza e sovraffollamenti ma principalmente per il persistere di un blocco delle assunzioni che perdura da anni, per gravi carenze di personale, per le continue violazioni contrattuali (rientri, mancati riposi, reperibilità a go-go, straordinari, turni massacranti ecc) che sottopongono i lavoratori – infermieri, ostetriche, oss, tecnici sanitari – ad uno stress continuo lavoro correlato.
Stessa situazione si verifica nei servizi territoriali, distrettuali, domiciliari, nei Centri di Salute Mentale e nelle cosiddette case della salute dove gli operatori si trovano a fronteggiare sottorganico una mole impressionante di lavoro!

IN QUESTA SITUAZIONE DI EMERGENZA CONTINUA NON CI SONO PIÙ ALIBI:
la RSU deve rompere la “pace sociale”, la subalternità verso il datore di lavoro e la stessa Regione Toscana riaprendo una stagione vertenziale di lotte, di mobilitazione dei lavoratori e di conflitti su tutele e diritti!

Come COBAS riteniamo essenziale che CGIL CISL UIL smettano di ammiccare con le Direzioni e i Dirigenti, consentendo alla RSU di svolgere a pieno le funzioni di rappresentanza sindacale, aprendo fin da ora una stagione di lotte che sconfigga l’autoritarismo gestionale, la repressione nei luoghi di lavoro, rimettendo al centro i lavoratori, la loro sicurezza ed i loro diritti.
PERCHÉ RITENIAMO DANNOSO E PERICOLOSO PER I LAVORATORI IL COMPORTAMENTO DI CGIL CISL UIL? Perché continua a prevalere da parte loro una condotta supina e accondiscendente verso l’Azienda e nel contempo per mascherare le proprie “camarille” fanno assemblee con i lavoratori dichiarando impegni rivendicativi che non mantengono, fanno dichiarazioni e volantini roboanti e a seguire come proprio “battage” pubblicitario conferenze stampa, mentre in contrattazione brache calate e mano libera ai dirigenti!

UNA DOPPIEZZA INACCETTABILE!!!
MENTRE IN TUTTA LA TOSCANA CI SONO LOTTE DI RESISTENZA SUI DIRITTI DEI LAVORATORI, CONTRO LE POLITICHE DI SFRUTTAMENTO, DI DELOCALIZZAZIONE, DI ESTERNALIZZAZIONE E APPALTI, DI RICONVERSIONI INDUSTRIALI A DIFESA DELL’AMBIENTE E PER NUOVE POLITICHE ECOLOGICHE ED ENERGETICHE vedi GKN, trasporti, ferrotranvieri, TIM, scuole, servizi di igiene ambientale, acciaierie, logistica, commercio, movimento degli studenti, IN SANITÀ dove si privatizza e si tagliano servizi alla salute distruggendo i diritti dei lavoratori e aumentando tasse e fiscalità…… TUTTO TACE!
Ecco perché la doppiezza di CGIL CISL UIL nel far finta di denunciare o rivendicare LE RAGIONI DEI LAVORATORI espresse anche nelle assemblee non è più accettabile se non ci sono azioni di rottura conseguenti!

Per I COBAS va immediatamente riaperto il conflitto e la vertenzialità nei confronti della Regione Toscana e Azienda Sanitaria mettendo fine ad ogni complicità con il datore di

Related Articles

Ultime Notizie