venerdì, Giugno 21, 2024

LA SALUTE NON È UNA MERCE

Sabato a Ronciglione proietteremo “C’era una volta in Italia – Giacarta sta arrivando”, il film inchiesta sulla sanità italiana

Perché ci sia la salute, dobbiamo soddisfare i nostri bisogni: casa, reddito, scuola, sport,

cultura, relazioni sane.

Perché ci sia la salute, abbiamo bisogno di ambienti sani, aria pulita, cibo sano, impianti

per il riciclo dei rifiuti e non per il loro incenerimento, acqua pubblica e sana.

Perché ci sia la salute, abbiamo bisogno di strutture sanitarie territoriali e di prossimità

pubbliche, gratuite, accessibili a tutte e tutti; ospedali pubblici e inseriti in un sistema

organico di cura e assistenza; pronto soccorso dignitosi dove i pazienti vengono accolti e

assistiti con tempestività e umanità.

Perché ci sia la salute, abbiamo bisogno di un piano straordinario di assunzioni degli

operatori sanitari (medici, infermieri, OSS…) che risponda ai bisogni della popolazione;

internalizzazione delle lavoratrici e dei lavoratori impiegati nella sanità privata

convenzionata/accreditata o nelle esternalizzazioni delle strutture pubbliche.

Perché ci sia la salute, abbiamo bisogno che il personale sanitario abbia un contratto

unico senza discriminazioni fra pubblico e privato; le lavoratrici e i lavoratori devono poter

essere liberi di esprimersi e organizzarsi con i pazienti rispetto ai servizi carenti o che non

funzionano.

Le politiche dei governi nazionali e regionali hanno invece prodotto un incremento della

sanità privata a scapito di quella pubblica.

L’attuale legge di stabilità proposta dal Governo continua nei tagli ai servizi sociali, alla

sanità, all’istruzione, alla cultura; scarica su lavoratori e lavoratrici dipendenti e pensionati

oltre l’80% del peso fiscale, mentre protegge multinazionali e padroni vari.

Con l’economia di guerra e il carovita, ci stanno rendendo la vita impossibile e la malattia

una condizione diffusa (oltre il 30% dei cittadini italiani è affetto da malattie croniche).

Rispondiamo organizzandoci, perché se c’è tutto, c’è la salute.

Luca Paolocci
Esecutivo Nazionale COBAS Lavoro privato

Related Articles

Ultime Notizie